Logo stampa
menù responsive
UFFICIO STAMPA
Trieste - 27/08/2021

Consumi elettrici: aumento del 10% rispetto al 2020

Consumi energetici in linea con il 2019

Il graduale ritorno alla normalità si legge anche nella rete elettrica. I dati AcegasApsAmga sull’energia elettrica che sta venendo distribuita quest’estate a Trieste stanno infatti mostrando come i consumi si stiano nuovamente attestando a livelli pre-pandemici.

Tra giugno e luglio 2020 infatti i triestini avevano consumato circa 95 mila MWh, contro gli oltre 110 mila MWh del 2019, a causa del fermo di diverse attività produttive. Il 2021 mostra un’ottimistica ripresa con 105 mila MWh consumati tra giugno e luglio: il 10% in più rispetto al 2020. In particolare, nel mese di luglio i consumi tra 2019 e 2021 sono quasi equivalenti (56 mila MWh vs 57 mila MWh).

Si tratta di dati importanti in quanto non sono riconducibili al solo utilizzo dei condizionatori a causa del caldo, date le temperature medie molto simili tra il 2019 e il 2021.

Il graduale ritorno degli impiegati negli uffici, la riapertura di molte attività produttive e l’aumento dei cantieri sono alla base di questo incremento dei consumi, partito in sordina a inizio giugno 2021, quando ancora rimanevano vicini a giugno 2020, per poi tornare simile al 2019 con l’avanzare del mese di luglio.

Qualche consiglio per ridurre i consumi superflui

Se in senso generale l’incremento dei consumi è un segnale positivo legato a un graduale ritorno alla normalità, è importante ricordare che, come tutti le risorse, anche l’energia elettrica non va sprecata.

L’estate sta finendo, ma ancora diverse settimane calde, si spera, si inframezzano al ritorno all’autunno. In questo periodo, quando si usa il condizionatore è importante fare attenzione a chiudere sempre porte e finestre, premurandosi di spegnerlo quando si lascia la stanza per non consumare in più.

In generale comunque, valutare sempre quando il condizionatore è proprio necessario: in questi giorni in cui il caldo ha allentato un po’ la presa, può essere preferibile aprire la finestra che aiuta così anche il ricircolo d’aria nella stanza.

Ci sono inoltre suggerimenti che valgono in tutte le stagioni come sostituire le vecchie lampadine a incandescenza con luci a LED che oltre a consumare di meno, durano molto più a lungo. Inoltre, è bene evitare di tenere accese luci o apparecchi elettronici quando non servono, ricordandosi di spegnere luci e interruttori di televisori ed elettrodomestici quando si esce dalla stanza. In particolare, nel caso di televisori ed elettrodomestici in genere, capita spesso che i nuovi modelli siano sprovvisti di un interruttore generale: può essere utile collegarli a prese di corrente dotate di un pulsante che stacca la corrente, in questo modo verranno anche protetti da eventuali scariche improvvise come in caso di temporali.

 
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
 
Economia circolare
 
economia circolare
 
 
Aggiungere valore
 
aggiungere valore
 
 
 
La #raccoltadifferenziata a #barcola per continuare a proteggere l'#ambiente e ...
Rifiuti ingombranti? Veniamo a prenderli noi! Chiama il Servizio Clienti ...
Innovazione da oltre un secolo]
A #Trieste l’#acqua nelle case arrivò ...
Quante #mascherine troviamo per terra! Per la tua #salute, per ...