Logo stampa

Qualità dell'acqua di Padova

AcegasApsAmga SpA ha avviato "SmartCompany for a SmartCity" un programma di trasparenza e vicinanza basato sull'immediatezza, massima accessibilità e interoperabilità di dati chiave. La pubblicazione via web dei dati di analisi delle acque captate e distribuite è parte di questo progetto.

 

 

Le acque captate alle fonti e distribuite nella rete cittadina sono controllate senza soluzione di continuità con sonde installate "in linea", per verificare che i parametri di qualità siano conformi alla legge.

ll Centro Idrico di Novoledo effettua prelievi periodici su:

  • acqua di sorgente;
  • acqua di pozzi campione per l'acqua falda;
  • acqua in uscita degli impianti di potabilizzazione;
  • acqua in rete di distribuzione cittadina.

effettuando circa 30.000 analisi/anno. Tutti i controlli analitici effettuati sono concordati con l’ULSS n. 16 di Padova ed eseguiti in ossequio alla legislazione vigente.

Le analisi verificano la potabilità dell'acqua nel rispetto delle concentrazioni massime ammissibili (CMA) con riferimento al Decreto Legislativo n. 31 del 02/02/2001 "Attuazione della Direttiva 98/83/CE relativa alla qualità delle acque destinate al consumo umano".

L'acqua che beviamo a Padova e Abano Terme

In base al D.Lgs. n. 105 del 25/01/92 (Art.11/2/a), riguardante le acque minerali, l'acqua distribuita da AcegasApsAmga S.p.A. a Padova e Abano Terme è da classificare come acqua oligominerale.

Queste le sue qualità fondamentali:

  • può avere effetti diuretici;
  • può essere indicata per le diete povere di sodio.

In base alla durezza può essere classificata come Acqua di media-bassa durezza.
In base alle sue caratteristiche batteriologiche l'acqua distribuita da AcegasApsAmga è da considerarsi microbiologicamente pura.

L'acqua di Padova e Abano Terme, analisi mese per mese

 
 
 
Presentazione del Gruppo
 
Presentazione del Gruppo Hera - 2016
 
 
Rsultati economici 2015
 
Presidente - risultati 2015
 
 
Dove sei, ci siamo.
 
TV spot