Logo stampa
menù responsive
SULLE TRACCE DEI RIFIUTI

Ecco quanto viene recuperato nei territori di AcegasApsAmga

sulle tracce dei rifiuti 2020
 

Tutti i dati sono riferiti al recupero di materia di rifiuti urbani e assimilati raccolti in modo differenziato. Per la plastica è stata considerata anche la quantità avviata a recupero energetico. Per riciclare la plastica infatti è necessario separare i singoli polimeri: vengono selezionati i principali (Pet, Pe, Pp) e generati scarti difficilmente riciclabili dai quali è però possibile recuperare energia. Sul totale della plastica recuperata dalla raccolta differenziata, il 38% è stato riciclato.

I dati non comprendono le raccolte multimateriali destinate esclusivamente a clienti non domestici e ubicate prevalentemente in aree industriali o artigianali.


 

 

C'è ancora molto da fare, ma la raccolta differenziata ha registrato una crescita costante negli ultimi anni grazie all'aumentata sensibilità dei cittadini e alle diverse iniziative avviate sul territorio da AcegasApsAmga.

Il Rifiutologo

Il Rifiutologo, l'App per smartphone, consultabile anche via web, semplifica la raccolta differenziata fornendi informazioni chiare e semplici su come riciclare ogni scarto. Si può cercare il rifiuto in due modi: scrivendo il nome del prodotto da buttare o anche inquadrando il suo codice a barre. L'App inoltre indica le modalità di smaltimento, mostrando anche le stazioni ecologiche più vicine con informazioni su orari e materiali trattati. Funzioni aggiuntive, come la fotosegnalazione, semplificano la segnalazione di eventuali disservizi.
Oltre 390mila download nei territori serviti da Gruppo Hera al 2020.

Oli alimentari

La raccolta degli oli alimentari esausti - attraverso la raccolta stradale di questo rifiuto/risorsa si salvaguarda la salute delle falde acquifere e si ricava energia pulita e biocompatibile mediante il processo di cogenerazione. Da 1Kg di olio alimentare esausto si producono circa 4,17 kWh di energia pulita. Nel 2020 sono state raccolte più di 158 tonnellate nei 60 punti di raccolta presenti nelle province di Padova e Trieste.
Gli oli raccolti vengono inviati a queste aziende di prima destinazione:
- Gatti S.r.l. (Castelnuovo Rangone MO)
- Tras-eco S.r.l. (Ceggia VE)

Sabati ecologici

A Trieste e Padova in occasione dei Sabati Ecologici, centri di raccolta temporanei, è possibile conferire mobili, biciclette e altre tipologie di rifiuti ingombranti o elettronici. Sono presenti alcune organizzazioni del Terzo Settore, alle quali i cittadini possono donare i propri oggetti per un nuovo utilizzo. I materiali raccolti contribuiscono così a sostenere programmi di inserimento sociale e lavorativo di fasce deboli e progetti di solidarietà, promuovendo allo stesso tempo lo sviluppo di pratiche virtuose proprie dell'economia circolare. Nel biennio 2019-2020 sono state raccolte oltre 200 tonnellate di materiale.

Scarti verdi

Semplificata la differenziata degli scarti verdi da manutenzione dei giardini. Speciali cassonetti dedicati esclusivamente ai rifiuti verdi (Trieste), si affiancano ai contenitori stradali per l'organico ed integrano il servizio gratuito di asporto scarti verdi effettuato a domicilio su prenotazione telefonica o via sms. Più di15.000 tonnellate di verde sono state raccolte nel 2020.

Potenziata la raccolta dei RAEE

I rifiuti elettrici ed elettronici se non correttamente conferiti possono recare gravi danni all'ambiente. Sul territorio AcegasApsAmga sono disponibili 8 centri di raccolta e, ad integrazione del servizio, in alcune città sono stati introdotti i "RAEE Shop" piccoli contenitori smart, con riconoscimento tramite carta elettronica, adatti al conferimento di computer, prodotti informatici, telefoni, accessori e sorgenti luminose. Nel 2020 sono state raccolte 2.481 ton di RAEE. I rifiuti elettrici ed elettronici raccolti vengono inviati a queste aziende di prima destinazione:
- Eso Recycling (Sandrigo VI)
- H.a.s.i. (Bologna)
- Nec New Ecology (Fossò VE)
- S.e.a. (Vicenza)
- Sefi Ambiente (San Donà di Piave VE)
- Stena Technoworld S.r.l. (Angiari VR)- Terme Recuperi (Montegrotto Terme PD)

Porta a porta

L'estensione della raccolta differenziata dei rifiuti "porta a porta" nell'area di Padova ha aumentato significativamente il tasso di differenziata e la sua qualità, anche grazie alla capillare consegna a tutte le utenze di un set di contenitori per la raccolta di vetro, plastica, carta, organico e secco non riciclabile.

Operazioni straordinarie

Le operazioni straordinarie di sensibilizzazione, effettuate nel corso di eventi sportivi di grande richiamo, sono contrassegnate dal marchio "Zero Impact Event" e interessano, ad esempio, le maratone di Padova e Trieste o la Barcolana ed altri eventi di grande richiamo.

Per sfidare in modo innovativo il tema del riuso (ma ance del riciclo), attraverso gli impianti di Waste Recycling nascono le opere d'arte del progetto SCART, nel quale da materiali di scarto vengono ricavati prodotti artistici, installazioni e particolari elementi di design. Un piccolo estratto delle oltre 1.000 realizzazioni che hanno preso vita nei 20 anni di progetto è stato esposto nella mostra "Scart, il lato bello e utile del rifiuto" in occasione di Barcolana51.

A luglio 2019 è stata lanciata "dalla pARTE del MARE", una grande call rivolta a tutti i triestini: costruire una gigantesca opera d'arte attraverso la plastica recuperata da ciascun cittadino. Presso 13 supermercati sono stati raccolti 10mila pezzi, tra bottiglie e flaconi di plastica, che sono stati utilizzati per realizzare Alice, un Sardòn barcolano (pesce identitario per la città), costruito nei laboratori SCART del Gruppo Hera. Posizionato in Piazza Unità d'Italia, è stato il simbolo di Barcolana51.

È stato installato in Friuli-Venezia Giulia un nuovo trasformatore di energia elettrica di media tensione che utilizza come sistema isolante e di raffreddamento un fluido vegetale a base di olio di semi di soia. Dalla soia all’olio, dall’energia elettrica al biodiesel, una circolarità continua, senza sprechi o agenti inquinanti, il fluido viene prodotto utilizzando fonti rinnovabili e non necessita di fonti fossili in nessuna parte del suo ciclo vitale.

L’iniziativa “Operazione più Alberi”, inserita nel programma di riforestazione urbana “Padova O2”, è nata per incentivare l’uso dei centri di raccolta e garantire così una migliore qualità della raccolta differenziata. Il progetto prevedeva la possibilità di regalare un nuovo albero alla città ogni tre conferimenti di rifiuti presso i centri di raccolta di Padova. In città sono oggi presenti 1000 alberi in più e due nuovi boschi urbani, per una miglior qualità della vita degli abitanti e per una maggior salvaguardia del territorio.

 
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
 
Economia circolare
 
economia circolare
 
 
Aggiungere valore
 
aggiungere valore
 
 
 
La #raccoltadifferenziata a #barcola per continuare a proteggere l'#ambiente e ...
Rifiuti ingombranti? Veniamo a prenderli noi! Chiama il Servizio Clienti ...
Innovazione da oltre un secolo]
A #Trieste l’#acqua nelle case arrivò ...
Quante #mascherine troviamo per terra! Per la tua #salute, per ...