Logo stampa
menù responsive
NEWS - AL SERVIZIO DELLA CITTÀ
15/06/2021

ESTATE: 10 CONSIGLI PER RISPARMIARE ACQUA

10 consigli per risparmiare acqua

Per ridurre il consumo idrico , con conseguente risparmio nella bolletta, ognuno di noi può dare un piccolo contributo: è sufficiente acquisire ogni giorno un comportamento ecologicamente responsabile. Ecco dieci buone abitudini da seguire:

  1. Applicare il frangigetto sul rubinetto può favorire un notevole risparmio. Una famiglia di tre persone potrebbe risparmiare circa 6.000 litri d'acqua in un anno.
  2. Aprire il rubinetto solo per il tempo necessario porta un risparmio di circa 2.500 litri di acqua per persona all'anno.
  3. Riparare il rubinetto che gocciola permette di risparmiare in un anno circa 21.000 litri d'acqua.
  4. Sistemare il water che perde può evitare il lento ma costante fluire dell'acqua, con un risparmio di circa 52.000 litri d'acqua in un anno.
  5. Controllare la cassetta di scarico , magari sostituendola con sistemi per un consumo più razionale (a manovella, a rubinetto o diversificato) che liberano a scelta 6-12 litri d'acqua, può favorire un risparmio del 50%, quantificabile in circa 26.000 litri d'acqua in un anno.
  6. Doccia o bagno? Per una doccia sono necessari circa 20 litri d'acqua, mentre per un bagno ne occorrono circa 150.
  7. Lavare le verdure lasciandole a mollo, anziché in acqua corrente , può produrre per una famiglia di tre persone, un risparmio di circa 4.500 litri all'anno.
  8. Utilizzare lavatrice e lavastoviglie a pieno carico , per una famiglia "tipo" di tre persone, consente un risparmio di 8.200 litri all'anno.
  9. Lavare l'automobile usando il secchio e non l'acqua corrente del getto permette di risparmiare circa 130 litri d'acqua potabile per ogni lavaggio.
  10. Riutilizzare acqua già impiegata per innaffiare l'orto , consente di risparmiare in un anno circa 6.000 litri d'acqua potabile.

L’impegno AcegasApsAmga contro le perdite idriche

Anche AcegasApsAmga è impegnata in prima linea contro la lotta agli sprechi d’acqua, causate dalle perdite idriche delle reti, attraverso una continua ricerca di tecnologie innovative per una gestione idrica più efficiente. Sono tre i nuovi progetti che consentono di operare in logica predittiva: correlatori ad altissima gittata (tecnologia che consente di “ascoltare” i tubi per rilevare perdite anche a distanze molto ampie, fino a quasi 2 km); il rilevamento aereo delle perdite (il territorio padovano è stato mappato tramite un aereo Piper PA-31 Navajo dotato di radar SAR, un sensore attivo capace di acquisire immagini per verificare la presenza di acqua nel terreno) e i transitori di pressione (creando un’onda “anomala” all’interno della condotta, che permette di definire l’eventuale presenza di discontinuità. Consentono non solo di individuare perdite, ma anche di rilevare anomalie).

Dal 2013 a oggi l’attività di AcegasApsAmga ha permesso di, risparmiare circa 4,5 milioni di m3 (immesso in rete), vale a dire 4,5 miliardi di litri non sottratti alle falde.

 
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
 
Economia circolare
 
economia circolare
 
 
Aggiungere valore
 
aggiungere valore
 
 
 
La #raccoltadifferenziata a #barcola per continuare a proteggere l'#ambiente e ...
Rifiuti ingombranti? Veniamo a prenderli noi! Chiama il Servizio Clienti ...
Innovazione da oltre un secolo]
A #Trieste l’#acqua nelle case arrivò ...
Quante #mascherine troviamo per terra! Per la tua #salute, per ...