Logo stampa
menù responsive
UFFICIO STAMPA
Padova - 25/08/2017

Una nuova illuminazione a Ponte di Brenta


Un nuovo impianto a LED in via San Marco

Sono stati ultimati in questi gionri i lavori di riqualificazione energetica di via San Marco nella zona Ponte di Brenta. Il progetto iniziato il 24 luglio e realizzato da AcegasApsAmga, ha permesso nell'arco di meno di un mese la sostituzione circa 30 impianti luminosi di vecchia generazione a mercurio e sodio con nuovi e moderni punti luce a tecnologia LED.
In particolare l'intervento si è svolto nel tratto di via San Marco compreso tra Villa Breda e la Caserma, dove il sistema di illuminazione era ancora affidato a un vecchio impianto con testate aeree. Il progetto di riqualificazione ha così permesso di dismettere il vecchio impianto, evolvendo gli stessi corpi illuminanti: sono infatti stati posati nuovi pali per l'illuminazione della strada e nel corso del mese di settembre verranno definitivamente rimosse le vecchie testate.
L'evoluzione degli impianti luminosi di via San Marco ha così permesso un miglioramento della qualità dell'arredo urbano oltre che della sicurezza stradale in quanto il vecchio sistema a testate aeree risultava più pericoloso a causa del vetusto sistema di ancoraggio delle testate.
Oltre a questo aspetto, il passaggio alla luce a LED permette di per sé un netto miglioramento dell'illuminazione della zona, rendendola più sicura. L'introduzione di questa nuova tecnologia comporta inoltre una migliore efficienza e sostenibilità, in quanto il LED consiste in lampade smart in grado di ottimizzare i consumi energetici e ridurre l'inquinamento luminoso, garantendo al tempo stesso una migliore qualità dell'illuminazione.
Infine, i nuovi impianti, detti cut-off, consentono di orientare la luce emessa direttamente verso la strada, evitando la dispersione luminosa nelle aree circostanti, rispondendo a quanto richiesto dalle normative vigenti in materia che impongono di minimizzare la dispersione diretta di luce.

I vantaggi della tecnologia LED

I nuovi corpi illuminanti a LED di via San Marco permetteranno nell'arco di un anno di risparmiare fino a 10.000 kWh, una diminuzione di circa il 50% rispetto ai vecchi impianti. Anche le emissioni di CO2 diminuiranno drasticamente con una stima di circa 5.000 kg all'anno risparmiati all'atmosfera.
Le nuove luci non sono però positive solo per l'ambiente, infatti, la diminuzione delle emissioni non preclude l'efficienza luminosa degli impianti, anzi, la migliora nettamente. Infatti il LED permette un miglioramento dell'illuminazione stradale sia in termini di uniformità che di confort visivo, incrementando la percezione dei colori. Queste caratteristiche contribuiranno a combattere il degrado nell'area, oltre a garantire il corretto livello d'illuminamento, in grado di renderle più sicure per il traffico motorizzato, ciclabile e pedonale.

Progetto AcegasApsAmga del PICIL per il Comune di Padova

Il progetto rientrava nel Piano dell'Illuminazione per il Contenimento dell'Inquinamento Luminoso (PICIL), che consente al Comune di Padova di adeguarsi alle normative regionali in materia di prevenzione e riduzione dell'inquinamento luminoso nei comuni veneti.
In particolare, il PICIL affidato dal Comune di Padova ad AcegasApsAmga, prevede un intervento globale di riqualificazione della rete di illuminazione pubblica cittadina, che nei prossimi due anni vedrà la sostituzione di circa un terzo dei corpi illuminanti del territorio comunale.

 
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
 
Economia circolare
 
economia circolare
 
 
Aggiungere valore
 
aggiungere valore
 
 
 
La #raccoltadifferenziata a #barcola per continuare a proteggere l'#ambiente e ...
Rifiuti ingombranti? Veniamo a prenderli noi! Chiama il Servizio Clienti ...
Innovazione da oltre un secolo]
A #Trieste l’#acqua nelle case arrivò ...
Quante #mascherine troviamo per terra! Per la tua #salute, per ...