Logo stampa
menù responsive
UFFICIO STAMPA
Padova - 03/05/2022

AcegasApsAmga è sponsor di CICAP Fest

Il 5 giugno si parlerà di progetti e innovazioni in campo idrico e depurazione

AcegasApsAmga è partner di CICAP FEST, il Festival della scienza e della curiosità, che arriverà a Padova dal 3 al 5 giugno per discutere de “La scienza del mondo che verrà. Dai sogni della fantascienza alle sfide globali: quale domani ci attende?”. L’Azienda, gestore dei servizi essenziali della città, ha deciso di supportare la quinta edizione della manifestazione educativo-pedagogica per promuovere la divulgazione scientifica in particolare nel campo idrico, valorizzando le importanti innovazioni tecnologiche e le progettualità che oggi portano Padova all’avanguardia nazionale nella gestione del servizio idrico e nel water saving, con focus sulla chiusura del ciclo idrico attraverso gli impianti di depurazione.

Per raccontare e approfondire queste importanti e concrete azioni messe in campo da AcegasApsAmga, domenica 5 giugno alle ore 11.30 presso Palazzo Bo sarà organizzato un panel dedicato alla presenza del Responsabile Impianti Depurazione – Direzione Reti AcegasApsAmga Paolo Jerkic, della climatologa Elisa Palazzi e del giornalista ambientale e scientifico Rudi Bressa. Inoltre, per valorizzare il costante impegno di AcegasApsAmga per una comunità più sostenibile e capace di garantire alla città un’acqua buona, sicura e controllata, le principali location del Festival saranno allestite con speciali distributori d’acqua di rete, caraffe e bicchieri biodegradabili a disposizione dei partecipanti per tutta la durata dell’evento.

Il primato di Padova per lotta alle perdite di rete e qualità della fognatura

A Padova, è da sempre centrale l’attenzione alla risorsa e alla qualità della vita dei cittadini. A dimostrarlo sono i dati provenienti da ARERA, Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente. Secondo la normativa nazionale ARERA sulla qualità tecnica, Padova è inserita nella classe B per il contrasto alle perdite idriche, riportando un 27%, dato ben inferiore alla media nazionale che sale al 40%. Un dato importante che si traduce in risparmio idrico: dal 2013 a oggi l’attività di AcegasApsAmga ha permesso di risparmiare circa 4,5 milioni di m3 di acqua, vale a dire 4,5 miliardi di litri non sottratti alle falde. Padova è inoltre inserita in classe A per la qualità dell’acqua (la media Nord Est risulta in classe E): un’acqua già purissima alle sorgenti (la falda è libera da inquinanti, quali ad es. PFAS). Anche per quanto concerne il sistema fognario, la città è inserita in classe A (media Nord Est classe E), quindi per il contrasto ad allagamenti, rotture e sversamenti liquami.

L’acqua di Padova è buona e sicura: oltre 19mila analisi all’anno

Padova vanta un’acqua buona, sicura e controllata, come dimostrano le oltre 19 mila analisi all’anno effettuate da AcegasApsAmga in collaborazione con Ulss n.6 Euganea Padova. Un’acqua oligominerale e iposodica, con dati paragonabili a quelli indicati sulle etichette di 16 acque minerali naturali presenti nei supermercati. L’acqua bevuta dai padovani proviene dall’Oasi Naturalistica di Villaverla (VI), uno scrigno verde incontaminato: nasce quindi in un contesto di grande valore a livello ambientale che la città, fin dalla fine del 1800, ha riconosciuto, valorizzato e rispettato, attingendo con equilibrio a questa preziosa risorsa.

Contrasto al climate-change e digitalizzazione al servizio del territorio

In questi anni si sta assistendo a un fortissimo cambiamento climatico, con conseguenti eventi atmosferici che richiedono una diversa gestione delle fognature per prevenire allagamenti in seguito a temporali con ampia portata di precipitazioni in breve tempo. Proprio per questo, sono in programma sul territorio interventi su più fronti, come ad esempio la convenzione con Comune di Padova e Consorzio di Bonifica per studiare gli allagamenti e realizzare un “canale equilibratore” per drenare le acque bianche in zona Montà e Brusegana. Inoltre, è in programma la sostituzione degli allacciamenti critici, per aumentare la prevenzione e per garantire la corretta efficienza del servizio idrico, oltre alla diminuzione degli sprechi. Per accompagnare le azioni messe in campo per la resilienza del sistema, AcegasApsAmga è fortemente coinvolta nella sperimentazione di tre nuovi progetti esclusivi, che consentono di operare in logica predittiva. I correlatori ad altissima gittata, permettono di “ascoltare” i tubi per rilevare perdite anche a distanze molto ampie, consentendo di individuare le perdite anche in zone difficilmente raggiungibili; il rilevamento aereo delle perdite, voli aerei con radar SAR (radar ad apertura sintetica), un sensore attivo capace di acquisire immagini ad alta risoluzione e in grado di rilevare la presenza di acqua nel terreno oltre che la rete idrica e la sua posizione esatta); i transitori di pressione, un sorta di onda anomala creata all’interno della condotta, che permette di definire l’eventuale presenza di discontinuità. Il sistema fognario, infine, risulta totalmente monitorato grazie alle riprese satellitari: il satellite invia ogni giorno fotogrammi che, confrontati, danno evidenza di eventuali cedimenti del terreno e/o sversamenti dovuti alle reti fognarie sottostanti. Questo sistema innovativo consente di agire in maniera predittiva, permettendo di intervenire prima che un evento critico si possa verificare. Tutti i sistemi di telecontrollo sono quindi a “portata di telefonino”.

Ampliamento del depuratore di Ca’ Nordio: esempio di economica circolare

In questi mesi è in corso l’ampliamento del depuratore di Ca’ Nordio, dove si sta realizzando la nuova linea dell’impianto che aumenterà l’efficacia e la qualità della fognatura dell’intera città, ma avrà un rilievo importante anche in termini ambientali in generale, garantendo un’elevata qualità dell’acqua depurata che viene poi riversata sulla laguna di Venezia e sul Brenta/Bacchiglione: sarà infatti restituita meno carica di inquinanti e in particolare meno carica di nutrienti (azoto e fosforo) che sono i primi responsabili dei fenomeni di eutrofizzazione in ambiente.

 
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
 
Economia circolare
 
economia circolare
 
 
Aggiungere valore
 
aggiungere valore
 
 
 
La #raccoltadifferenziata a #barcola per continuare a proteggere l'#ambiente e ...
Rifiuti ingombranti? Veniamo a prenderli noi! Chiama il Servizio Clienti ...
Innovazione da oltre un secolo]
A #Trieste l’#acqua nelle case arrivò ...
Quante #mascherine troviamo per terra! Per la tua #salute, per ...