Logo stampa
menù responsive
UFFICIO STAMPA
19/11/2021

"Sulle tracce dei rifiuti", la nuova edizione del report sul percorso della differenziata

sulle tracce dei rifiuti

 

Inizia domani la settimana europea della riduzione dei rifiuti, iniziativa volta a promuovere azioni di sensibilizzazione per la corretta gestione dei rifiuti.
E proprio in linea con questo evento ricorrente, AcegasApsAmga pubblica la nuova edizione di Sulle tracce dei rifiuti, il report del Gruppo Hera giunto alla sua 12a pubblicazione, 7a nei territori AcegasApsAmga. Si tratta infatti di un rapporto che, dopo tanti anni, mostra ancora il suo valore e la sua unicità, seguendo e raccontando il percorso della raccolta differenziata dopo il conferimento nei contenitori.
Il report nasce per sfatare miti, come quello secondo cui la “differenziata finisce tutta insieme”, ma anche e soprattutto per valorizzare l’impegno che cittadini e istituzioni compiono quotidianamente per migliorare la raccolta differenziata.

In questi anni, proprio per valorizzare il continuo miglioramento, il report si è evoluto per evidenziare i dati più importanti a cui tutti contribuiscono. Anche quest’anno il report ha assunto una nuova grafica che valorizza ancora di più quanto materiale viene differenziato e avviato a recupero. Il documento, pubblicato annualmente e disponibile anche in formato digitale, viene realizzato grazie alla collaborazione con Conai, Corepla e le 18 imprese di prima destinazione dei rifiuti. Le informazioni e i dati sono stati oggetto di verifica da parte di DNV-GL.

Il miglioramento della raccolta evidenziata in 7 anni di report

Dal 2014, grazie all’inserimento dei dati dei territori di AcegasApsAmga, è possibile vedere come i cittadini abbiano migliorato il conferimento di rifiuti. Se nel 2013 ognuno aveva conferito in media 16 kg di plastica a testa, nel 2020 si è passati a 26,7 kg, allo stesso modo si è passati da 30,2 kg pro capite di vetro a 42,3 kg. Sono dati importanti specie trattandosi, da una parte, di rifiuti plastici, una delle principali cause di inquinamento dei mari, e, dall’altra, del vetro, materiale completamente riciclabile all’infinito.

Il report nasce per rendicontare, ma anche per stimolare un miglioramento continuo: dal 2018 è infatti stato introdotto in Sulle tracce dei rifiuti anche il tasso di riciclo uno dei nuovi parametri fissati dall’Unione Europea per la promozione e lo sviluppo dell’economia circolare. Il tasso di riciclo della raccolta differenziata dei territori serviti da AcegasApsAmga è del 52%, significa che il 48% sono rifiuti che vengono ancora conferiti in modo scorretto e che c’è quindi ancora molto margine di miglioramento. E’ però interessante notare che nel report del 2018 il tasso di riciclo ammontava al 47%, ci si sta quindi avvicinando ogni anno di più all’obiettivo dell'Unione Europea fissato al 55% entro il 2025.

I numeri del riciclo

Nel 2020 sono infatti state oltre 116 mila le tonnellate di rifiuti differenziati raccolti da AcegasApsAmga: questo significa che ogni cittadino ha prodotto circa 247 kg di rifiuti differenziati a testa. Un dato interessante è evidenziato dalla qualità della raccolta: tra i rifiuti conferiti correttamente, i materiali che riescono a essere recuperati al 100% nei territori serviti sono il legno e il ferro.
Complessivamente, nei territori serviti da AcegasApsAmga, la percentuale di raccolta differenziata avviata a recupero si attesta al 97,3%, in crescita di 2 punti percentuali rispetto al 2019.

Uno scarto di appena il 3% sui rifiuti correttamente differenziati

Complessivamente, la multiutility nel 2020 ha raccolto 116 mila tonnellate di rifiuti differenziati (senza considerare i rifiuti indifferenziati), di cui il 97% è stato recuperato, a dimostrazione di come gli sforzi di AcegasApsAmga, Istituzioni e cittadini per una buona differenziata, vadano effettivamente a buon fine e, dunque, ad alimentare le filiere del recupero di materia. In media, la quantità di rifiuti scartata dagli impianti nel processo di recupero (perché, ad esempio, non idonea a essere riciclata o inquinata da corpi estranei) è complessivamente di appena il 3%.

La raccolta differenziata online: Rifiutologo e premi con gli ECOgames

Una buona raccolta differenziata può essere divertente e portare anche dei premi grazie agli ECOgames. Si tratta dei nuovi e simpatici giochi online in pixel art, completamente gratuiti, cha fanno imparare. sfidandosi a suon di rifiuti. come conferire correttamente ogni materiale. Ogni territorio servito dal Gruppo Hera ha una propria classifica e in palio ci sono fantastici premi fino al 31/12/2021: per giocare basta collegarsi a ECOgames.

Per trovare il corretto conferimento di ogni rifiuto è inoltre sempre disponibile l'App Il Rifiutologo, realizzata dal Gruppo Hera, è disponibile per i territori serviti da AcegasApsAmga nell’area Ambiente del sito oppure scaricandola su smartphone e tablet da Apple Store o Google Play. Il servizio è stato implementato con il tool di Alexa, intelligenza artificiale di Amazon, che può interagire con il Rifiutologo. Oltre al corretto conferimento, l’App permettere di effettuare segnalazioni ambientali, come rifiuti abbandonati e contenitori danneggiati, con possibilità di inviare foto georeferenziate.

 
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
 
Economia circolare
 
economia circolare
 
 
Aggiungere valore
 
aggiungere valore
 
 
 
La #raccoltadifferenziata a #barcola per continuare a proteggere l'#ambiente e ...
Rifiuti ingombranti? Veniamo a prenderli noi! Chiama il Servizio Clienti ...
Innovazione da oltre un secolo]
A #Trieste l’#acqua nelle case arrivò ...
Quante #mascherine troviamo per terra! Per la tua #salute, per ...