Logo stampa
menù responsive
LINEE GUIDA CIG 12

Criteri generali e attivazione fornitura

La prova è effettuata sempre contestualmente all’attivazione della fornitura dall’incaricato del Distributore e, solo se il Contatore ha una Classe superiore al G6 e/o la fornitura avviene ad una pressione  superiore a 40 mbar, deve essere effettuata dall’installatore.

In questa seconda ipotesi:

  • La prova deve essere ultimata prima dell’arrivo sul posto dell’operatore AcegasApsAmga.
  • E’ obbligatoria la presenza del cliente o di suo incaricato.
  • L’installatore rilascia al Distributore il verbale (esito positivo o negativo) costituito dal modulo standard B/12 e il certificato requisiti/visura CCIAA.
  • Il verbale di prova  (Modulo B/12) deve essere redatto il giorno dell’attivazione, contestualmente alla prova.
  • Solo nel caso in cui il Modulo B/12 attesti l’esito positivo della prova, il Distributore provvederà ad attivare la fornitura.

Attivazione fornitura

In generale, se l’esito della prova è positivo, la fornitura è attivata, ma la valvola a monte del contatore è lasciata chiusa.  A completamento dell’attività l’operatore AcegasApsAmga fornirà al cliente le istruzioni e le raccomandazioni  per la messa in servizio dell’impianto interno. Si ricorda che nel caso di impianto d’utenza nuovo o di impianto di utenza modificato/trasformato la messa in servizio dell’impianto è competenza di installatore abilitato e che, comunque, affidare  a persona qualificata l’avvio dell’impianto è una buona regola ai fini della sicurezza.

Viceversa, se l’esito della prova è negativo, la fornitura non è attivata e si rilasciano al cliente le indicazioni per la successiva richiesta di attivazione, unitamente ad una copia del Modulo A/12 e, ove previsto, B/12.

 

Messa in servizio e responsabilità

Le attività di messa in servizio dell’impianto interno del cliente finale sono di competenza esclusiva dell’installatore abilitato.
La responsabilità è esclusivamente del proprietario dell’impianto di utenza (relativamente all’impianto interno, ovvero al complesso di tubazioni, componenti e accessori, dal punto di inizio, incluso, agli apparecchi utilizzatori, esclusi) e/o del cliente finale/conduttore (relativamente agli apparecchi utilizzatori e loro giunzioni all’impianto interno, questo escluso) e non del Distributore.

 
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
 
Economia circolare
 
economia circolare
 
 
Aggiungere valore
 
aggiungere valore
 
 
 
La #raccoltadifferenziata a #barcola per continuare a proteggere l'#ambiente e ...
Rifiuti ingombranti? Veniamo a prenderli noi! Chiama il Servizio Clienti ...
Innovazione da oltre un secolo]
A #Trieste l’#acqua nelle case arrivò ...
Quante #mascherine troviamo per terra! Per la tua #salute, per ...