Logo stampa
menù responsive

La comunità locale

La comunità locale per AcegasApsAmga rappresenta l'ambito privilegiato nel quale la propria attività d'impresa trova compimento, e il bacino che racchiude idealmente in sé la compagine di tutti gli altri stakeholder.

AcegasApsAmga si impegna quindi a prestare un'attenzione particolare alle esigenze del territorio servito, un impegno che si traduce nell'ascolto, nel coinvolgimento e nella collaborazione degli interlocutori sugli aspetti legati al proprio business, e in un'intensa attività di comunicazione con gli Enti locali, di sensibilizzazione ed iniziative nelle scuole su temi ambientali, e di dialogo con le principali associazioni di consumatori e di categoria.

La vicinanza ai cittadini e il rispetto dell'ambiente che la circonda guidano anche le sponsorizzazioni e le liberalità, che rappresentano un'altra modalità di collaborazione con il territorio e sono orientate verso tre aree tematiche in particolare: culturale e socio-ambientale. Il finanziamento è rivolto a iniziative, eventi o manifestazioni all'interno dei quali veicolare il marchio AcegasApsAmga appare funzionale al consolidamento dell'immagine e reputazione aziendale. Sponsorizzazioni e liberalità sono regolate e gestite secondo specifico protocollo rientrante nel Modello Organizzativo ex D. Lgs. 231/01, tendono a tessere un dialogo duraturo con il territorio di riferimento e sono utili al raggiungimento di obiettivi strategici non solo in termini di responsabilità economica, ma anche in termini di responsabilità sociale.

 

Principali iniziative di dialogo e consultazione nel 2019

  • A seguito dell’accordo sottoscritto tra il Consorzio Energia di Confindustria Venezia Giulia ed AcegasApsAmga è proseguito anche nel 2019 il servizio di consulenza e assistenza gratuita alle aziende associate, in materia di efficientamento energetico.
  • Proseguita pure l’attività della funzione Relazioni Enti locali atta a favorire l’interazione con i sindaci dei comuni serviti attraverso gli area manager dedicati; nel 2019 ci sono stati oltre 1.500 contatti.
  • Si è conclusa a dicembre 2019 la terza edizione dell’iniziativa del Gruppo Hera denominata “HeraSolidale”, un progetto di crowdfunding iniziato ad aprile 2018 ed avente come finalità il finanziamento di attività o programmi di solidarietà sviluppati da associazioni del terzo settore, scelte dai lavoratori ed attive sul territorio. Nel Gruppo Hera vi hanno aderito 880 dipendenti che hanno scelto di donare una quota mensile del proprio stipendio a favore delle seguenti associazioni: ADMO Onlus, Fondazione ANT Italia ONLUS, Comunità della Missione di Don Bosco (CMB), Marevivo Onlus, Theodora Onlus, Treedom Foundation Onlus, UNHCR.
  • Nelle scuole del Nord-est sono state riproposte, riscuotendo grande successo, le offerte formative “La Grande Macchina del Mondo” e “Un Pozzo di Scienza”, in collaborazione con i Comuni e le cooperative sociali, dedicate ai temi della sostenibilità e dell’ambiente. Le attività didattiche hanno compreso anche visite guidate agli impianti acquedottistici di Brentelle (PD) e Randaccio (TS).
  • Nei progetti di educazione ambientale sul territorio nel Nord-est sono state coinvolte 301 scuole, oltre 16.000 studenti ed oltre 1.500 docenti. 
  • Per permettere ai cittadini di esprimere cosa pensano dell'acqua di rete, assieme a Cafc, Irisacqua e Coop Alleanza 3.0 è stata lanciata l’iniziativa “La tua acqua”. L’indagine, online e presso i punti vendita Coop Alleanza 3.0, ha cercato di determinare le motivazioni che talvolta spingono a considerare l'acqua di rubinetto di qualità inferiore rispetto all'acqua minerale confezionata.
  • Insieme al Comune di Trieste e a Barcolana è nato il marchio “#UnPlasticTrieste, che si affianca allo storico marchio ZeroImpactEvent che dal 2016 caratterizza tutte le edizioni di Barcolana, a sottolineare le molteplici iniziative messe in campo per eliminare la plastica e in generale ridurre l'impatto ambientale dell'evento.
  • Quale parte di "Dalla pARTE del MARE", progetto che vuole richiamare l'attenzione sui rifiuti in plastica e sul loro impatto ambientale quando non correttamente differenziati, i cittadini di Trieste sono stati coinvolti nella raccolta di oltre diecimila tra bottiglie, flaconi e tappi di plastica presso i punti vendita Despar della città. I rifiuti raccolti sono stati lavorati per diventare Alice, il simbolo della 51esima edizione della regata Barcolana.
 
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
 
Economia circolare
 
economia circolare
 
 
Aggiungere valore
 
aggiungere valore
 
 
 
La #raccoltadifferenziata a #barcola per continuare a proteggere l'#ambiente e ...
Rifiuti ingombranti? Veniamo a prenderli noi! Chiama il Servizio Clienti ...
Innovazione da oltre un secolo]
A #Trieste l’#acqua nelle case arrivò ...
Quante #mascherine troviamo per terra! Per la tua #salute, per ...