Logo stampa
menù responsive
UFFICIO STAMPA
Trieste - 01/09/2020

Un maxi piano per la gestione coordinata degli acquedotti del Friuli Venezia Giulia

Come si affronta un’emergenza legata ai cambiamenti climatici che colpisce il sistema acquedottistico, continuando ad assicurare l’approvvigionamento idrico alle popolazioni?
È questo il tema della presentazione dal titolo “Drinkable Water network resilience in a Regional Climate Change Framework” che, nell’ambito del programma scientifico di ESOF2020, giovedì 3 settembre alle 8.30 affronteranno AcegasApsAmga, Hydrogea, Irisacqua, Cafc insieme ad alcuni esperti accademici delle Università di Trieste, Udine e California Irvine.
L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha infatti dettato le regole per l’adozione, a livello territoriale, dei Water Safety Plans, ovvero i piani per la messa in sicurezza dell’approvvigionamento idrico potabile che coinvolgono tutte le figure preposte alla tutela, captazione, potabilizzazione e distribuzione dell’acqua potabile e all’uso finale. Tenendo conto della particolare configurazione del territorio regionale, i gestori del servizio idrico integrato stanno lavorando in maniera sinergica ad un approccio coordinato ed unitario per la gestione delle emergenze idriche e assicurare ai cittadini la continuità del servizio e l’approvvigionamento idrico.
È infatti quantomai necessario disporre, a livello regionale, di studi, proiezioni e modelli per orientare i gestori e le amministrazioni pubbliche nella programmazione, progettazione, realizzazione e gestione delle opere di stoccaggio, trattamento e trasporto delle acque, nonché nell’adozione di misure e procedure efficaci ed efficienti nella gestione delle emergenze.
La presentazione riguarderà anche il problema dell'approvvigionamento di acqua potabile fra Stati confinanti, dove normative amministrative e nazionali differenti rendono più difficile la risoluzione di crisi e criticità.

Di seguito gli esperti che interverranno durante la presentazione:

  • Enrico Altran (AcegasApsAmga S.p.A.)
  • Daniele Odorico (HYDROGEA S.p.A.)
  • Furio Pillan (IRISACQUA S.p.A.)
  • Annalisa Pinzano (CAFC S.p.A.)
  • Isabel Velicogna (University of California Irvine e NASA Caltech’s Jet Propulsion Laboratory, Pasadena)
  • Matteo Nicolini (Università degli Studi di Udine)
  • Elisa Arnone (Università degli Studi di Udine)
  • Roberto Louvin (Università degli Studi di Trieste)
  • Antonio Massarutto (Università degli Studi di Udine)
 
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
 
Economia circolare
 
economia circolare
 
 
Aggiungere valore
 
aggiungere valore
 
 
 
[Insieme per superare l'emergenza]
“Non ho mai visto Gorizia così. La ...
Dove lo butto? Se hai dubbi su come conferire i ...
A chi si prende cura degli altri.
A chi si prende ...
Gli Educational Kit de