Logo stampa
menù responsive
UFFICIO STAMPA
Trieste - 30/07/2020

Acqua: un bene prezioso da non sprecare

Comportamenti ecosostenibili: 10 consigli water-saving

In estate il consumo idrico aumenta di circa il 25%, però dobbiamo sapere che l’acqua è una risorsa preziosa e finita (intesa come acqua potabilizzata e pronta per essere bevuta), dunque da usare con attenzione. Per ridurre il consumo idrico, è sufficiente acquisire ogni giorno un comportamento ecologicamente responsabile. AcegasApsAmga presenta di seguito dieci buone abitudini per evitare gli sprechi d’acqua e fare un po' di economia sulla bolletta.

  1. Applicare il frangigetto sul rubinetto può favorire un notevole risparmio. Una famiglia di tre persone potrebbe risparmiare circa 6.000 litri d'acqua in un anno.
  2. Aprire il rubinetto solo per il tempo necessario porta un risparmio di circa 2.500 litri di acqua per persona all'anno.
  3. Riparare il rubinetto che gocciola permette di risparmiare in un anno circa 21.000 litri d'acqua.
  4. Sistemare il water che perde può evitare il lento ma costante fluire dell'acqua, con un risparmio di circa 52.000 litri d'acqua in un anno.
  5. Controllare la cassetta di scarico, magari sostituendola con sistemi per un consumo più razionale (a manovella, a rubinetto o diversificato) che liberano a scelta 6-12 litri d'acqua, può favorire un risparmio del 50%, quantificabile in circa 26.000 litri d'acqua in un anno.
  6. Doccia o bagno? Per una doccia sono necessari circa 20 litri d'acqua, mentre per un bagno ne occorrono circa 150. Il calcolo del risparmio è presto fatto.
  7. Lavare le verdure lasciandole a mollo, anziché in acqua corrente, può produrre per una famiglia di tre persone, un risparmio di circa 4.500 litri all'anno.
  8. Utilizzare lavatrice e lavastoviglie a pieno carico , per una famiglia "tipo" di tre persone, consente un risparmio di 8.200 litri all'anno.
  9. Lavare l'automobile usando il secchio e non l'acqua corrente del getto permette di risparmiare circa 130 litri d'acqua potabile per ogni lavaggio.
  10. Riutilizzare acqua già impiegata per innaffiare l'orto, consente di risparmiare in un anno circa 6.000 litri d'acqua potabile.

L’investimento di AcegasApsAmga nel ciclo idrico integrato

La gestione responsabile della risorsa idrica è uno dei principali valori verso cui AcegasApsAmga si impegna quotidianamente nel curare i servizi di captazione, approvvigionamento, trasporto e distribuzione di acqua potabile, oltre all'intero sistema fognario e di depurazione delle acque reflue nei territori serviti. AcegasApsAmga investe nel territorio triestino in media ogni anno circa 15 milioni di euro nel ciclo idrico, principalmente in bonifiche, riqualificazioni, potenziamenti di reti e impianti, oltre che per adeguamenti normativi nei settori della fognatura e della depurazione. Assumono particolare rilevanza i progetti di modellazione delle reti, finalizzati a ridurre ulteriormente le perdite idriche di rete e prevenire gli allagamenti grazie a una gestione più efficiente del sistema fognario. Inoltre, in un’ottica di sostenibilità ambientale, rivestono una notevole importanza gli interventi di efficientamento energetico, di riuso delle acque tecniche e della promozione dell’economia circolare, in particolare per quello che riguarda la riduzione dei consumi di energia elettrica e la riduzione dei fanghi di depurazione. Queste attività si traducono in un tangibile vantaggio per gli abitanti dei territori serviti, specie se si considera che, nel panorama nazionale, la garanzia della continuità nei servizi idrico, depurativo e fognario spesso non è scontata.

 
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
 
Economia circolare
 
economia circolare
 
 
Aggiungere valore
 
aggiungere valore
 
 
 
[Insieme per superare l'emergenza]
“Non ho mai visto Gorizia così. La ...
Dove lo butto? Se hai dubbi su come conferire i ...
A chi si prende cura degli altri.
A chi si prende ...
Gli Educational Kit de