Logo stampa
menù responsive
UFFICIO STAMPA
Padova - 15/07/2020

Prato della Valle ancora più green: arriva la raccolta differenziata


Questa mattina è iniziata la posa di dieci nuovi cestini, formati da quattro contenitori ciascuno, destinati alla raccolta separata delle cinque frazioni di rifiuti. I quaranta nuovi contenitori, di capienza 80 litri ciascuno, andranno a sostituire quelli già presenti per il conferimento del solo rifiuto indifferenziato, rappresentando un maggiore stimolo per i cittadini verso una migliore raccolta differenziata perché consentiranno di gettare in maniera separata le diverse tipologie di rifiuto. I dieci nuovi cestini, collocati alle entrate dell'Isola Memmia e nei pressi della fontana, saranno così dislocati:

  • cinque cestini destinati alla raccolta di plastica/lattine, carta/cartone, secco non riciclabile e umido organico;
  • cinque cestini per la raccolta di plastica/lattine, carta/cartone, secco non riciclabile e vetro.

I dieci nuovi cestini sono, inoltre, tutti dotati di uno speciale raccoglitore centrale porta sigarette.

Maggior decoro per la seconda piazza d'Europa

L'iniziativa di AcegasApsAmga e dell'Amministrazione Comunale vuole offrire la massima igiene e il miglior decoro urbano alla seconda piazza più grande d'Europa, migliorando la qualità della raccolta differenziata, evitando errati conferimenti e l'abbandono a terra dei rifiuti.

Niente più mozziconi al suolo

Nel segno del rispetto per la salute e il decoro del territorio, i nuovi cestini sono tutti dotati di posacenere. Un invito esplicito, quindi, a non gettare a terra i mozziconi, abitudine assai dannosa che comporta conseguenze negative per la pulizia di strade e fognature, poiché molto spesso i mozziconi finiscono per intasare caditoie e tombini, oltre ad essere particolarmente inquinanti. Si tratta di un piccolo gesto per ottenere un grande risultato: una buona pratica per la cura della città e dell'ambiente.

Gallani: Un nuovo progetto virtuoso per uno dei simboli della città

«Questa amministrazione si è impegnata da subito per migliorare la raccolta differenziata in città, dal punto di vista quantitativo e qualitativo - sottolinea Chiara Gallani, Assessora all'Ambiente - Grazie alla collaborazione con AcegasApsAmga abbiamo dato vita a questo progetto in uno dei simboli della città, portando un sistema capillare per la raccolta differenziata in un luogo ricco di verde e molto frequentato, sulla scia della positiva sperimentazione al Parco Iris, dove la raccolta differenziata è passata dallo zero all'80%, segno che i padovani sono attenti al tema. I nuovi cestini consentiranno non solo un più corretto conferimento dei rifiuti, ma saranno anche un elemento di sensibilizzazione verso comportamenti virtuosi».

Norbiato: Un'iniziativa importante dal significato civico e ambientale

"Come gestori del servizio di raccolta rifiuti della città, siamo lieti di introdurre questa iniziativa dal significato civico e ambientale - afferma Simone Norbiato, Responsabile Servizi Ambientali Padova di AcegasApsAmga - La nostra Azienda si impegna quotidianamente insieme all'Amministrazione Comunale per sensibilizzare i cittadini verso l'importanza della raccolta differenziata dei rifiuti e di comportamenti eco-sostenibili. L'introduzione della raccolta differenziata in uno dei luoghi simbolo di Padova rappresenta un ulteriore conferma di questo costante impegno verso una comunità più sostenibile".

 
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
 
Economia circolare
 
economia circolare
 
 
Aggiungere valore
 
aggiungere valore
 
 
 
[Insieme per superare l'emergenza]
“Non ho mai visto Gorizia così. La ...
Dove lo butto? Se hai dubbi su come conferire i ...
A chi si prende cura degli altri.
A chi si prende ...
Gli Educational Kit de