Logo stampa
UFFICIO STAMPA
Trieste - 11/06/2019

Prosegue il restyling della rete gas triestina

Lunedì 10 giugno l'avvio dei lavori

Una rete più sicura e una migliore continuità del servizio, sono due degli elementi fondamentali del progetto di ammodernamento che sta coinvolgendo la rete gas triestina e che dal 10 giugno raggiungerà prima via San Michele e, nell'arco di qualche giorno, anche via Ginnastica. Trattandosi di vie le cui caratteristiche stradali risultano più complesse per la gestione dei cantieri, sia dal punto di vista morfologico che della viabilità, AcegasApsAmga ha diviso i lavori in varie fasi che verranno svolte solo durante i mesi estivi. Lo scopo è quello di ridurre al minimo i disagi dei cittadini, effettuando i lavori quando le scuole sono chiuse e le strade meno trafficate.
Questa prima fase di lavori di via San Michele e via Ginnastica dureranno quindi circa 3 mesi, nell'arco dell'estate 2019, e le aree coinvolte dall'intervento saranno chiuse al traffico veicolare. Nello specifico i tratti interessati saranno:

  • circa 80 metri da Largo Ascanio Canal/ via San Giusto fino al civico 24 di via San Michele (in prossimità dei Giardini di via San Michele)
  • circa 125 metri tra via Guido Brunner e via Ruggero Timeus

Nelle parti delle due vie non interessate dai lavori, sarà consentito l'accesso in auto ai soli residenti mentre sarà garantito il passaggio ai pedoni.
In entrambi i casi, oltre alla sostituzione delle condotte in ghisa grigia, AcegasApsAmga procederà anche con la sostituzione di condotte idriche e fognarie, oltre al potenziamento e il miglioramento della rete elettrica. Si tratta dunque di interventi multiservizio che hanno l'obiettivo di riqualificare la rete e garantire ai cittadini la continuità di tutti i servizi, oltre a ridurre i disagi dei cittadini efficentando l'utilizzo dei singoli cantieri.

Un progetto avviato nel 2004

La rete gas triestina, vecchia di quasi un secolo, necessita di ammodernamenti per rispondere alla normativa vigente, ma soprattutto per garantire la sicurezza dei cittadini.
Nello speci¬fico i lavori interessano le condotte restanti in ghisa grigia, un materiale che non garantisce la medesima sicurezza di materiali più moderni e innovativi. AcegasApsAmga sta quindi procedendo alla totale sostituzione dei tratti rimasti con tubazioni in un nuovo materiale, il polietilene ad alta densità, che garantisce il giusto livello di sicurezza.
Ad oggi mancano circa 40 km di rete da riquali¬ficare che, in alcuni casi, sono situati in aree cittadine le cui caratteristiche stradali risultano più complesse per la gestione dei cantieri, come ad esempio via San Michele e via Ginnastica.

 
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
 
Economia circolare
 
economia circolare
 
 
Aggiungere valore
 
aggiungere valore