Logo stampa
UFFICIO STAMPA
Padova - 19/05/2017

PFAS: acque di Padova completamente sicure

I controlli standard sulle acque

In relazione alle notizie circolate sui media relative alla presenza di PFAS nella rete acquedotto di Padova, AcegasApsAmga tiene innanzitutto a precisare che l'acqua che scorre nei rubinetti di Padova, Abano e comuni della nord Saccisica (Brugine, Legnaro, S. Angelo di Piove di Sacco e Piove di Sacco) serviti dalle risorgive di Villaverla č assolutamente sicura, grazie alle oltre 30mila analisi effettuate annualmente fra AcegasApsAmga e Ulss. I risultati di tali analisi sono dettagliati nel report pubblicato annualmente "In buone acque".

Le analisi sui PFAS: acque padovane sicure

Per quanto attiene, in particolare, i composti perfluoroalchilici (PFAS), AcegasApsAmga sta mantenendo sul tema la massima attenzione per assicurare ai padovani un'acqua pienamente controllata e sicura.
Fin dalla prima segnalazione della presenza di PFAS nelle acque superficiali e di falda del Vicentino (Indagine IRSA-CNR del marzo 2013 e successiva nota della Regione Veneto di fine giugno 2013) il Centro Idrico Novoledo di Villaverla, che per AcegasApsAmga cura il controllo sulla qualitą delle acque distribuite, ha provveduto a effettuare una prima verifica sull'acqua distribuita a Padova e Abano, inviando campioni di acqua ai Laboratori Arpav di Verona, gli unici che, a quel tempo, erano in grado di effettuare queste analisi.
Rilevato, con questo primo controllo e con le sensibilitą specifiche del metodo di analisi utilizzato dai Laboratori ARPAV, che le concentrazioni dei PFAS nelle acque distribuite a Padova ed Abano, pur in assenza di limiti di legge, erano inferiori ai limiti di rilevabilitą strumentale e comunque nettamente pił basse dei valori riportati nell'indagine IRSA-CNR, AcegasApsAmga ha ripetuto i controlli, anche se espressamente non necessari, in momenti successivi rispettivamente a: settembre 2015 (Padova e Abano Terme), maggio 2016 (Saccisica), marzo 2017 Padova e Abano Terme).

In questi controlli, disponibili sul sito internet dell'Azienda, si sono rilevati valori inferiori di 1/10 dei "livelli di performance" (obiettivo) nel frattempo definiti dall'ISS:
- PFOA: 0,5 µg/l,
- PFOS: 0,03 µg/l,
- PFBA: 0,5 µg/l,
- PFBS: 0,5 µg/l,
- Somma altri PFAS: 0,5 µg/l.
Tali "livelli di performance" sono stati proposti dall'Istituto Superiore della Sanitą con parere del 16.01.2014, prot n. 0001584ce e parere del 11/08/2015, prot. N. 0024565 e recepiti dalla Regione Veneto con Deliberazione di Giunta Regionale n. 168 del 20.01.2014 (pubblicata sul BUR nr. 30 del 18 marzo 2014) e successiva Deliberazione di Giunta Regionale n. 1517 del 29.10.2015 (pubblicata sul BUR nr. 107 del 10 novembre 2015).
In particolare, il controllo del marzo scorso, ha evidenziato i seguenti valori:
- PFOA: < 0,05 µg/l (microgrammi/litro),
- PFOS: 0,003 µg/l (microgrammi/litro),
- PFBA e PFBS: < 0,05 µg/l (microgrammi/litro),
- Somma altri PFAS: < 0,05 µg/l (microgrammi/litro).

Valori ampiamente al di sotto delle soglie anche di paesi con limiti pił severi

Tali valori, non sono solo ampiamente al di sotto (10 volte pił bassi) dei livelli di performance, ma anche inferiori quelli vigenti in altri paesi (USA: 0,07 µg/l e Svezia: 0,09 µg/l). Questi dati confermano dunque come assolutamente sicure e potabili le acque distribuite da AcegasApsAmga.

Nessuna connessione fra i bacini idrici

Il risultato, del resto, era prevedibile essendo stata individuata da Arpav l'ubicazione della "sorgente principale" del fenomeno di inquinamento in un'azienda della Valle dell'Agno il cui acquifero non ha connessioni idrologiche-idrauliche con le falde a nord di Vicenza (Villaverla) da cui si alimenta l'acquedotto di Padova.

Analisi pubblicate mensilmente

Le analisi, pubblicate sul sito internet dell'Azienda, saranno d'ora in avanti effettuate e pubblicate mensilmente. Seppur in assenza di prescrizioni di legge a riguardo, anche le analisi sui PFAS per le reti di Padova/Abano e Piovese saranno d'ora in poi pubblicate mensilmente sul sito internet AcegasApsAmga. Ciņ a garanzia della massima trasparenza verso i cittadini, su un tema di indubbia importanza e delicatezza.

Ulteriori verifiche prudenziali in corso alle scuole De Amicis

Per quanto attiene le allarmistiche notizie circolate rispetto alla qualitą delle acque presso le scuole De Amicis di Padova, AcegasApsAmga, ha immediatamente provveduto, nei giorni scorsi a campionare (sia al contatore che al rubinetto) le acque del plesso. I risultati, certificati da un laboratorio di analisi autorizzato terzo, confermano la totale sicurezza delle acque, con valori di PFAS nelle acque del tutto in linea con quelli rilevati negli altri controlli in acquedotto sopra citati. Le acque dunque, non solo sono completamente sicure, ma rientrerebbero ampiamente anche nei limiti di sicurezza dei paesi con livelli di tolleranza inferiori all'Italia
In particolare, le analisi evidenziano la presenza di PFOS in concentrazione pari a 0,003 µg/l (microgrammi/litro), mentre tutte le altre sostanze perfluoroalchiliche ricercate risultano al di sotto del limite di quantificazione strumentale.

 

 
 
Risultati economici 2016
 
Risultati economici 2016 - Il commento del Presidente del Gruppo Hera
 
 
Presentazione del Gruppo
 
Presentazione del Gruppo Hera - 2016
 
 
Dove sei, ci siamo.
 
TV spot