Logo stampa
HomeAttività e serviziServizi CimiterialiOperazioni di estumulazione ordinaria

Operazioni di estumulazione ordinaria

Cimitero di Sant'Anna
Apprestamento a nuove sepolture del Campo 11°

Si rende noto che, con Ordinanza del Sindaco prot. corr. n. 2015/15/2/8 5/4 di data 18/03/2015, è stato ordinato di procedere alle operazioni di estumulazione ordinaria dei defunti già sepolti presso il campo 11° del cimitero di Sant’Anna a Trieste al fine di apprestare tale campo a nuove sepolture.

Le operazioni interesseranno i defunti sepolti nei loculi comuni compresi tra il n. 1 ed il n. 5760 (date di sepoltura comprese tra l’11/08/2004 ed il 03/09/2008).

Per ulteriori informazioni e per manifestare la volontà di conservazione dei resti in forma individuale, i familiari potranno rivolgersi presso gli Uffici AcegasApsAmga Spa, Custodia cimiteriale, via dell’Istria, 194, Trieste con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30 e, dal lunedì al giovedì, anche dalle ore 14.00 alle ore 16.00; con le seguenti tempistiche:

  • loculi compresi tra il n. 1 ed il n. 1440 entro il 1° settembre 2015
  • loculi compresi tra il n. 1441 ed il n. 2880 da aprile 2016 a settembre 2016
  • loculi compresi tra il n. 2881 ed il n. 4320 da aprile 2017 a settembre 2017
  • loculi compresi tra il n. 4321 ed il n. 5760 da aprile 2018 a settembre 2018

Entro e non oltre il limite di 30 giorni, a partire dal giorno in cui decorre il termine decennale dalla data di sepoltura del defunto, gli aventi titolo hanno la facoltà di richiedere:

a) il ritiro dei segni funerari esistenti sulla sepoltura

b) in caso di rinvenimento di resti ossei: la conservazione degli stessi, previa concessione di un nuovo sito di sepoltura e/o connesse necessarie autorizzazioni per trasportare gli stessi in altro comune o altro stato e/o per procedere alla cremazione degli stessi

c) in caso di mancata mineralizzazione della salma:

  • l’inumazione dei resti mortali rinvenuti, nel campo riservato alle salme indecomposte del cimitero comunale di Sant’Anna a Trieste, per la durata di non meno di anni due;
  • la cremazione dei resti mortali rinvenuti, cui potrà seguire: la conservazione delle risultanti ceneri in sepoltura in concessione; il trasporto delle risultanti ceneri in altro comune o stato estero; l’affidamento domiciliare dell’urna contenente le cremate ceneri; la sepoltura delle risultanti ceneri, in forma indistinta e non più identificabile, nel cinerario comune del cimitero di Sant’Anna; la dispersione delle cremate ceneri in natura nel pieno rispetto dei disposti previsti dalla normativa vigente.

Si precisa che il disinteresse da parte degli aventi titolo sarà considerato, a tutti gli effetti, assenso alla deposizione immediata dei resti ossei rinvenuti, in forma indistinta, nell’ossario comune ed, in caso di rinvenimento di resti mortali, alla cremazione ed alla immediata dispersione delle ceneri, in forma indistinta, nel cinerario comune, senza necessità di alcuna ulteriore formalità o comunicazione.

La presente comunicazione costituisce informazione ai fini del trattamento dei resti mortali rinvenuti, come previsto nell’Ordinanza sopra richiamata.

 
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
Lo sviluppo sostenibile nel Gruppo Hera
 
 
Economia circolare
 
economia circolare
 
 
Aggiungere valore
 
aggiungere valore